rifugio gattascosa
rifugio gattascosa
L’itinerario parte dal paese svizzero di Gondo e percorre la strada della Zwischbergental con alcuni tratti impegnativi per la ripidità.

Quindi alla fine del lago si prende la pista di sinistra che prosegue in fondovalle per circa 1 km e quindi in corrispondenza di un tornante si comincia a salire a tornanti fino in località Pussetta dove parte il sentiero per il Passo del Monscera. Questo tratto di sentiero è lungo oltre 1,2 km ed è ripido (330 m di dislivello) e non pedalabile: la bicicletta va portata a spalla fino al Passo. Questo percorso può essere parte di un itinerario circolare molto più lungo: con partenza da Domodossola si raggiunge Varzo, Iselle e Gondo, si sale al Passo del Monscera e quindi si può scendere in Val Bognanco.
Dal Passo al Rifugio Gattascosa ci sono 2,6 km di strada. Dal Passo al Rifugio San Bernardo ci sono 5 km di strada sterrata impegnativa e dissestata. Da San Bernardo mediante la strada asfaltata si può rientrare fino a Domodossola (20 km). La presenza dei rifugi in quota permette di effettuare il giro completo anche in due giorni.

Luogo di partenza: Gondo (839 m) – Itinerario: Gondo, Stalde, Hällega, Lago Zwischbergen, Unners Bord, Härd, Pussetta, Passo del Monscera – Dislivello: 1264 m in salita (solo per l’andata) – Massima quota raggiunta: 2103 mslm (Passo del Monscera ) – Durata: 2 h – Lunghezza: 13,0 km (solo per la salita) – Difficoltà: OC – Ciclabilità: parziale
Rifugi coinvolti: RIFUGIO GATTASCOSA